Buonasera, il mio pene in erezione è verticale e non perpendicolare. Questo provoca gravi difficolt

1 risposte
Buonasera, il mio pene in erezione è verticale e non perpendicolare.
Questo provoca gravi difficoltà nei rapporti con la mia ragazza, siamo riusciti 1 volta su 5 ad avere un rapporto completo.
Nel momento in cui facciamo sesso orale non ci sono problemi e riesco a mantenere l'erezione perpendicolare a terra (e non "verticale") fino a venire, però nel momento in cui vorremmo avere il rapporto completo con la penetrazione anche se ho il pene in erezione, il fatto che sia su verticalmente non mi permette di abbassarlo, o meglio, riesco solo perdendo l'erezione e compromettendo il rapporto.
Questo sta influendo nella vita di coppia perché stando insieme da 6 mesi, tra covid e restrizioni, abbiamo pochi momenti per stare insieme e in quei momenti non riusciamo a farlo. Per lei, più ancora che per me, è fondamentale avere rapporti completi. La situazione sta diventando grave e anche lei è in ansia quando dobbiamo provare e il rischio di chiudere anche se eccetto per il capitolo sesso siamo molto compatibili e stiamo bene insieme.
Premetto che ho iniziato a soffrire di ansia da giugno 2020 e sto seguendo un percorso da uno psicologo per superare alcune mie lacune pregresse.
In ogni caso ho fatto una prima visita andrologica e non sembrano esserci problemi, ho fatto gli esami del sangue (ormoni) e sono tutti ok meno la prolattina (valore di 21 superiore ai 17 che c'è come massimo), ho fatto l'esame prolattina pool e come risultato ho avuto 14,5 / 16 e 17,5.
La mia idea era che si trattasse di sindrome di Le Peyronie e mercoledì ho la seconda visita con l'andrologo per capire se si tratta di questo o di disfunzione erettile. Come ultima informazione, sono stato circonciso circa 6 anni fa (ora ne ho 28).
È consigliabile / fattibile utilizzare qualche medicinale per mantenere l'erezione? (cialis, viagra o chi per esso). Questi farmaci provocano "dipendenza"? Ovvero una volta iniziato ad usarli sarà necessario sempre utilizzarli per mantenere l'erezione e avere un rapporto completo? O se fosse dovuto all'ansia, una volta superata sarò in grado di avere rapporti completi anche senza?
In caso fosse sindrome di Le Peyronie è consigliabile l'intervento chirurgico o le iniezioni di collagene? Che tempi ci sono in entrambi i casi per essere operati / iniziare e completare la terapia?
Grazie
Sicuramente sussiste una condizione ansiogeno emotiva di fondo e uno stato di autoprotezione da parte dell'organismo (la prolattina è a valori alti ma non tali da far sospettare questioni ipofisarie: questa è una risposta allo stato emotivo-ansiogeno). La verticalità può essere risolta con un allungamento del legamento sospensore o con esercizi di allungamento del legamento. Non assuma farmaci inutilmente e cerchi un buon andrologo epr affrontare per bene i problemi, verificare se sussitono altre ragioni oltre quelle citate e poi si vedrà.
Prenota subito una visita online: Visita andrologica - 200 €
Per prenotare una visita tramite MioDottore, clicca sul pulsante Prenota una visita.

Risolvi i tuoi dubbi grazie alla consulenza online

Se hai bisogno del consiglio di uno specialista, prenota una consulenza online. Otterrai risposte senza muoverti da casa.

Mostra gli specialisti Come funziona?

Esperti

Fabrizio Presicce

Fabrizio Presicce

Urologo, Andrologo

Roma

Fabrizio Presicce

Fabrizio Presicce

Urologo, Andrologo

Roma

Giovanni Bodo

Giovanni Bodo

Urologo, Andrologo

Torino

Marco Manzo

Marco Manzo

Urologo

Torino

Guido Raffaele Strada

Guido Raffaele Strada

Urologo, Andrologo

Milano

Maria Cristina Arpaia

Maria Cristina Arpaia

Psicologo, Sessuologo, Psicoterapeuta

Frascati

Domande correlate

Vuoi inviare una domanda?

I nostri esperti hanno risposto a 383 domande su Disfunzione erettile

Il testo è troppo corto. Deve contenere almeno __LIMIT__ caratteri.

  • La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.
  • Poni una domanda chiara, di argomento sanitario e sii conciso/a.
  • La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare.
  • Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica. Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso.
  • Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti
Lo utilizzeremo per avvertirti della risposta. Non sarà pubblicato online.
Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.