Indirizzo


Presso questo indirizzo visito: adulti, bambini di qualsiasi età
Carta di debito, Carta di credito, Contanti, + 3 Altro
390 686.....
06 8609.....


Esperienze

Su di me

Visite sia su Mafalda che su Paideia anche in altri giorni e fuori orario telefonando alla segreteria o al Prof. Per le Gastroscopie e le Colonscopie ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Gastrite
  • Dolore addominale
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università La Sapienza di Roma
  • UCLA Los Angeles

Specializzazioni

  • Gastroenterologia
  • Proctologia
  • Malattie del fegato e del ricambio
Visualizza altre informazioni

Foto


Video


Competenze linguistiche

Inglese

Prestazioni e prezzi

Prestazioni suggerite

Prima visita gastroenterologica


Via Monte delle Gioie 5, Roma

Scopri di più

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.

Altre prestazioni

Asportazione endoscopica o demolizione di lesione o tessuto dell'ano


Via Monte delle Gioie 5, Roma

1.200 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Chirurgia endoscopica


Via Monte delle Gioie 5, Roma

3.000 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Colangiopancreatografia endoscopica retrograda


Via Monte delle Gioie 5, Roma

4.000 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Colonscopia


Via Monte delle Gioie 5, Roma

700 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Colonscopia con endoscopio flessibile


Via Monte delle Gioie 5, Roma

700 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Endoscopia


Via Monte delle Gioie 5, Roma

500 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Gastroscopia


Via Monte delle Gioie 5, Roma

500 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Polipectomia


Via Monte delle Gioie 5, Roma

900 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Visita gastroenterologica di controllo


Via Monte delle Gioie 5, Roma

Scopri di più

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Visita gastroenterologica domiciliare


Via Monte delle Gioie 5, Roma

350 €

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.


Visita gastroenterologica pediatrica


Via Monte delle Gioie 5, Roma

Scopri di più

Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a.

Recensioni dei pazienti

4.5

Punteggio generale
2 recensioni

C
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a. prima visita gastroenterologica

il Prof. Iannetti mi ha fatto subito un'ottima impressione.
puntuale e deciso già mi sono sottoposta a esami indispensabili da lui prescritti. Spero che le terapie che mi ha prescritto mi aiutino ad alleviare i fastidiosi disturbi che mi affliggono.

Prof. Antonio Iannetti

La ringrazio sentitamente e mi auguro di cuore che la cura prescritta sortisca un buon esito.


R
Paziente verificato
Presso: Casa di Cura "Villa Mafalda" S.p.a. Accertamenti

Struttura ordinata e pulita personale preparato e disponibile. Il prof. Iannetti professionista serio, preparato,scrupoloso e disponibile ma soprattutto puntuale

Prof. Antonio Iannetti

Ringrazio la sig.ra Di Giugno per i cortesi apprezzamenti, seppur conscio di avere fatto solo il mio dovere professionale.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 5 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Sono Anna ho 56 anni...

    Cari dottori sono circa 4 mesi che ho ad ogni pasto crampi, dolori addominali, diarrea e proprio per questo mi sono fatta seguire da Luglio da un gastroenterologo ma non ho avuto migliorie:
    Vi riepilogo tutto quello che ho fatto...
    1) gastroscopia dove veniva evidenziata la presenza di polipetti e sono stati rimossi durante la stessa ed è stato eseguita anche una biopsia.
    - referto biopsia antro: mucosa edema ed infiltrato infiammatorio lieve, assente metaplasia intestinale;
    - referto biopsia corpo: helicobacter assente , lembi di mucosa con presenza di cellule parietali atrofiche, minimo infiltrato infiammattorio aspecifico a carico della tonaca propria;
    - diagnosi istologica biopsia: gastrite cronica grado lieve non attiva ; quadro indicativo Fundic Gland Polyp;

    2) In seguito una rettoscopia dove veniva evidenziata un'infiammazione delle pareti ed il medico sospettava la presenza di un virus, batterio o di un'infezione;

    3) successivamente ho fatto gli esami delle feci dove non è stato evidenziata nessuna anomalia;

    4)Infine ho fatto un esame di intolleranze alimentari completo
    Referto Intolleranze
    Lista completa risultati positivi:
    -Ani s1 Score 28,6 kUa/L
    Componenti associati ai relativi estratti negativi:
    -Asp f3 Score: 1,2kUa/L (la sensibilizzazione sembra genuina)
    -Ara h1 Score: 1,9 kUa/L (la sensibilizzazione potrebbe non essere genuina)
    Diagnosi fatta con sistema Alex MacroArray Diagnostics GmbH

    Adesso il mio medico vedendo positivo l'Ani s1 è convinto che io abbia contratto l'anisakis e vuole prescrivermi una cura molto potente per eliminarlo, io però onestamente non sono convinta ed ho paura di perdere ancora altri mesi e continuare a stare male, voi cosa pensate?
    Io onestamente leggendo il referto ho pensato che sono semplicemente intollerante all'anisakis e non di averlo contratto.

    Spero possiate illuminarmi, grazie anticipatamente a tutti voi.

    Certamente è imprescindibile una valutazione clinica. Non esiste un'intolleranza all'anisakis, ma esistono l'infezione e l'allergia. La rettoscopia è un'indagine insufficiente, specialmente nel Suo caso, dove sarebbe bene eseguire una ileo-colonscopia con eventuale valutazione istopatologica. Sarebbe stato anche opportuno effettuare biopsie del duodeno per escludere il morbo celiaco. Gli esami ematici consigliabili dipendono dal quadro clinico generale. La diagnosi di sindrome dell'intestino irritabile può essere presa in considerazione, ma solo dopo aver escluso cause organiche.

    Prof. Antonio Iannetti

  • Buongiorno,
    volevo sapere quali sono le cure - convenzionali e omeopatiche - per la cura della diverticolite.
    Può anche essere causata dall'assunzione di analgesici per il mal di testa, specie se assunti a stomaco vuoto?
    Si può guarire definitivamente seguendo una cura?
    Grazie.

    I diverticoli sono estroflessioni sacciformi della parete colica. Essendo un'anomalia anatomica, non è reversibile. La terapia dei diverticoli è prevalentemente di prevenzione e dipende dalla fase clinica degli stessi, se sono o meno sintomatici (malattia diverticolare) o se sono o meno infiammati o infetti. Nelle fasi infiammatorie e infettive acute è necessaria la terapia antibiotica. Gli analgesici non causano diverticoli. Caso mai possono favorire il sanguinamento di diverticoli già infiammati o il peggioramento della malattia peptica.

    Prof. Antonio Iannetti

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Visite sia su Mafalda che su Paideia anche in altri giorni e fuori orario telefonando alla segreteria o al Prof. Per le Gastroscopie e le Colonscopie ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Gastrite
  • Dolore addominale
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università La Sapienza di Roma
  • UCLA Los Angeles

Specializzazioni

  • Gastroenterologia
  • Proctologia
  • Malattie del fegato e del ricambio
Visualizza altre informazioni


Foto


Video


Competenze linguistiche

Inglese

Account dei social media


Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (62)

Ricerche correlate