Indirizzo

Via Giacinto Collegno, 57, Torino
Studio privato (mappa)

Prossima data disponibile.:

Mostra l'agenda
393 958.....

Esperienze

Su di me

Ho sempre avuto una forte propensione all'ascolto e un grande interesse per la conoscenza di noi stessi e delle relazioni interpersonali, familiari e ...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Laurea in Psicologia Clinica presso Università degli Studi di Padova in data 27/01/83
  • Specializzazione in Psicoterapia Relazionale e Familiare presso l'Istituto di Psicoterapia Relazionale di Lucca
  • Certficato di Proficiency in English presso l'Univ. di Cambrige (1995)

Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Prestazioni e prezzi

Colloquio psicologico


Via Giacinto Collegno, 57, Torino

70 €

Studio privato


Psicoterapia


Via Giacinto Collegno, 57, Torino

70 €

Studio privato


Psicoterapia di coppia


Via Giacinto Collegno, 57, Torino

70 €

Studio privato

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
12 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
N
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Studio privato

La dottoressa esercita la professione con grande serieta' e competenza.
La sua semplicita' nell'esplicitare argomenti anche complessi unita ad una grande capacita' di ascolto facilita la relazione portandola ad un livello quasi familiare.
La consiglio caldamente


D
Paziente verificato
Presso: Studio privato Problemi in famiglia

Bravissima la dottoressa Corlando!????????????gentilissima dottoressa, mi sentivo persa in una situazione familiare senza via di uscita, con la Sua abilità mi ha aiutata e ogni cosa è andata al suo posto. Grazie


M
Paziente verificato
Presso: Studio privato Incomprensioni tra madre e figlia

Ho iniziato ad andare dalla dottoressa Corlando con mia figlia per cercare di migliorare il nostro rapporto, si erano create delle incomprensioni che grazie agli ottimi consigli della dottoressa Corlando stiamo cercando di superare. La dottoressa è molto disponibile e ti mette subito a tuo agio. La consiglio sicuramente!


R
Paziente verificato
Presso: Studio privato personale

Molto competente e disponibile, la dottoressa sa unire una solida esperienza generale alla capacità di comprendere e analizzare con grande empatia il singolo caso. Valutata la situazione, propone un percorso terapeutico mirato, oppure un supporto psicologico meno strutturato, ma non meno valido, sapendo offrire spunti di riflessione perspicaci, analisi acute e prospettive illuminanti in grado di incidere sullo stato di malessere descritto, sempre nel quadro di un dialogo proficuo che può diventare un salutare e produttivo scambio dialettico con il paziente. Il tutto in un clima di grande serenità e cordialità che contribuiscono a creare un rapporto sciolto ed amichevole. Tutto ciò porta, come nel mio caso, ad una significativa diminuzione della sofferenza psichica, anche in situazioni oggettivamente difficili da districare e da gestire, ma che, proprio per questo, necessitano di un sostegno sapiente e puntuale, come quello della dottoressa Corlando.


B
Paziente verificato
Presso: Studio privato Problemi familiari

La Dott.ssa è una professionista attenta e precisa nel suo lavoro, accogliente nell’approccio con il paziente ed un’ottima guida per portare il paziente stesso a scoprire e interiorizzare strategie utili a risolvere le proprie criticità. considero molto positiva la mia esperienza che mi sento di consigliare a coloro che ne avessero necessità


B
Paziente verificato
Presso: Studio privato problemi personali

La dottoressa è una professionista attenta e precisa, imposta con il paziente un lavoro accurato, attraverso il quale è il paziente stesso ad acquisire consapevolezza delle proprie problematiche e competenze per gestirle al meglio.Considero l'esperienza con la Dottoressa estremamente arricchente ed assolutamente consigliabile


S
Paziente verificato
Presso: Studio privato

La mia esperienza con la dottoressa è stata da subito molto positiva. Trovo che sia cordiale, sa ascoltare ed ha un rapporto non solo professionale ma anche umano. Mi sentirei di consigliarla a chiunque si trovasse ad aver bisogno dell'aiuto di una valida professionista.


E
Paziente verificato
Presso: Studio privato

Con leggiadria e competente professionalità, la dottoressa trasforma le sedute in piacevoli chiacchierate. La sensazione che se ne trae è quella di ricevere dei consigli amicali, con un quid in più, però, dovuto alla sua esperienza medica. La consiglio, perciò, con piacere a chiunque avesse bisogno di ritrovare la propria serenità. Elisabetta


A

La Dottoressa mi ha seguito con perizia e tanta professionalia'. La dottoressa e' una persona molto cordiale, serena, simpatica. Le nostre sedute mi sono state di vero aiuto. La consiglierei con piacere a tutti senza riserve


O

L'ho conosciuta circa 5 anni fa nel 2012. LA Dottoressa e' una persona eccezionalmente simaptica, serena, carina e dolce. Le sue indicazioni sempre mi servono davvero tanto. Da consigliare sotto ogni aspetto


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 43 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Buongiorno,
    Scrivo perché ci sono cose di me che non capisco e vorrei sapere se possono essere attribuite a qualche disturbo.
    Io quando mi affeziono ad una persona, cosa che può avvenire normalmente con il tempo o anche solo dopo qualche minuto dal primo incontro, essa diventa per me quasi un'ossessione. Le persone a cui voglio bene sono molto importanti per me a tal punto che sono quasi dipendente da loro, ci penso continuamente e faccio di tutto per provare a costruire una relazione avendo anche molta paura di perderle. Però tutte le mie relazioni sono molto instabili perché capita spesso che anche per una piccola cosa o anche se solo sento che le altre persone non tengono a me quanto io tengo a loro provo nei loro confronti molta rabbia e arrivo ad odiarle anche se magari fino al giorno prima quasi le amavo. E in questi momenti, che possono durare qualche giorno o anche solo qualche ora, magari arrivo a fare o dire cose che rovinano la relazione o mi allontano. Quando poi capisco che i miei sentimenti erano sbagliati mi sento molto in colpa e sto male. Sento un vuoto dentro e arrivo a pensare di non provare più sentimenti. E per questo anche l'idea che ho di me è molto instabile anche se per lo più penso di non meritare alcun tipo di amore da parte degli altri. Molte volte penso al suicidio o a come farmi del male per fare sentire in colpa chi mi sta vicino e non capisce i miei sentimenti cosa che poi realizzo essere molto egoista. Però non sono arrivata mai a fare nessuna di queste azioni concretamente.
    Ultimamente inoltre mi capita molto spesso di ripetere nella mente il nome di una persona a cui tengo davvero molto ma con la quale non sono mai riuscita a costruire un rapporto e lo faccio così tanto che a volte lo ripeto anche ad alta voce senza volerlo. Poi mi capita spesso anche di pensare a delle frasi riguardanti la stessa persona ma che in realtà non sto pensando io veramente, come se non venissero dal mio cervello ma da un'altra parte. Infatti a volte me ne accorgo e interrompendo la frase a metà non so neanche che senso ha e come sarebbe finita.
    Scusate per la lunghezza ma ho riassunto il più possibile avendo molti altri aspetti di ciò che provo da scrivere.
    Grazie per l'attenzione

    I suoi dubbi e il suo malessere sono la sua potenziale salvezza. Brava che ci ha scritto! Questa è la strada giusta. Si cerchi un/a psicoterapeuta che le ispiri competenze e fiducia e si affidi. Si faccia aiutare a trovare la sua strada e le sue risposte. Ce la farà!

    Dott.ssa Annalisa Corlando

  • Buonasera gentili dottori, ho un dubbio che riguarda la logistica nella cura della mia bambina di quasi un anno. Ho preso degli impegni lavorativi che mi occuperanno due giorni pieni al mese (sabato e domenica) in cui staró fuori tutto il giorno, tornando la sera a cena. Non ho lavorato fin ora e la piccola è sempre stata con me e qualche ora con la nonna. Il dubbio è: faccio venire la nonna con me in un ambiente che la bambina non conosce e durante la pausa pranzo sto con lei oppure la lascio tranquilla a casa con la nonna ma stando tutto il giorno senza di me? Premetto che spesso ci muoviamo e non abbiamo una vita molto stabile e lineare, che la bambina sta molto volentieri con la nonna e c’è stata anche molte ore, che la allatto ancora, soprattutto per addormentarsi. Grazie se avrete consigli o idee migliori. Un caro saluto, Cristina

    Le hanno già risposto molte colleghe quindi sarò brevissima. L' autonomia, indispensabile per un adulto equilibrato, comincia dalla culla, con il solito monotono buon senso. Lasci la bambina a casa con la nonna e smetta di allattare. È semplice, quando crescono i denti non è più tempo di allattare, ce lo dice la natura!

    Dott.ssa Annalisa Corlando

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Ho sempre avuto una forte propensione all'ascolto e un grande interesse per la conoscenza di noi stessi e delle relazioni interpersonali, familiari e ...

Mostra tutta la descrizione


Formazione

  • Laurea in Psicologia Clinica presso Università degli Studi di Padova in data 27/01/83
  • Specializzazione in Psicoterapia Relazionale e Familiare presso l'Istituto di Psicoterapia Relazionale di Lucca
  • Certficato di Proficiency in English presso l'Univ. di Cambrige (1995)

Specializzazioni

  • Psicoterapia

Tirocini

  • Centro di Terapia Relazionale della Famiglia U.S.L.10/C di Firenze dal 1984 al 1990.
  • Centro di Terapia Familiare U.S.L.12 di Pisa dal 1984 al1990.

Certificati


Foto


Competenze linguistiche

Inglese, Francese

Pubblicazioni e articoli

Pubblicazioni (6)