Indirizzi (2)

Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti senza assicurazione sanitaria


06 5648..... Mostra numero


Questo specialista non offre prenotazioni online a questo indirizzo

Pazienti con assicurazione sanitaria e pazienti senza assicurazione sanitaria


049 821..... Mostra numero


Esperienze

Su di me

Sono specialista in Cardiologia e Dottore di Ricerca in Scienze Cardiovascolari. Ho svolto i miei studi all'Università di Padova e mi sono formato in ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Dolore toracico
  • Ipertensione
  • Aritmia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università di Padova (Laurea in Medicina e Chirurgia, 1999)
  • Università di Padova (Specialità in Cardiologia, 2004)
  • Università di Padova (Dottorato di Ricerca in Scienze Cardiovascolari, 2009)
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Cardiologia

Competenze linguistiche

Italiano, Inglese, Francese

Prestazioni e prezzi

I prezzi indicati sono quelli per pazienti senza assicurazione sanitaria

Prestazioni suggerite


Via Giancarlo Passeroni, 28, Roma

Ospedale di Ostia Lido “Giovan Battista Grassi”

Altre prestazioni


Via Giustiniani 1, Padova

150 €

Azienda Ospedaliera di Padova

Recensioni dei pazienti

5

Punteggio generale
8 recensioni

  • Puntualità
  • Attenzione
  • Struttura e attrezzature
R
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Consulenza online consulenza online

Ho avuto una consulenza online che mi ha pienamente soddisfatto da tutti i punti di vista, a partire dall'aspetto umano e dall'empatia, per arrivare alla parte più tecnica e specialistica.


L
Paziente verificato
Visita prenotata su MioDottore.it Presso: Consulenza online consulenza online

Medico preparato, disponibile e competente, oltre che puntuale e valido ascoltatore. Servizio eccellente.


E
Paziente verificato
Presso: Altro Altro

Ho conosciuto il Dottor Pavei nel 2013, presso l'ospedale di Conegliano, quando mio padre è stato sottoposto ad un intervento di angioplastica e devo dire che ci siamo trovati benissimo. E' un medico molto disponibile, affidabile, semplice e chiaro nel senso che ad ogni tua domanda trovi una risposta esauriente che ti tranquillizza. Mio padre gli ha sempre detto "Lei sarà un futuro primario!". Fortunati quei pazienti che avranno la possibilità di conoscerlo. Elisa.


L
Paziente verificato
Presso: Azienda Ospedaliera di Padova

Ho trovato il Dr. Pavei su questo sito e incoraggiato dalle recensioni ottimali che aveva l'ho contattato per accelerare i tempi per una risonanza magnetica al cuore e posso dire che è veramente una persona disponibile, umile e cordiale oltre che molto professionale e per questo lo ringrazio infinitamente


O
Paziente verificato
Presso: Azienda Ospedaliera di Padova visita cardiologica di controllo

Il dottor Pavei oltre ad essere un cardiologo di spessore,è un medico che ascolta il paziente,cosa ormai rara.
Io gli devo la vita,mi ha salvato da un infarto,con una coronaria chiusa oltre il 99%. Durante la coronografia,mi ha spiegato tutto,sempre con il sorriso.molto disponibile.Ad Maiora dott. Pavei


B
Paziente verificato
Presso: Azienda Ospedaliera di Padova

Cardiologo molto affidabile e professionale, ho fatto più di 100km per andare da lui per sottopormi a controllo annuale. Non posso che essere soddisfatto della sua prestazione


P
Paziente verificato
Presso: Azienda Ospedaliera di Padova

Un Cardiologo AFFIDABILE di FIDUCIA, PUNTUALE, GENTILE e sempre DISPONIBILE anke con i messaggi telefonici. ( meglio del Medico di Famiglia) Adriano Pizzol


M
Paziente verificato
Presso: Azienda Ospedaliera di Padova visita cardiologica di controllo

Ho fatto una visita per controllo al fine di mantermi controllato visto che con l'aumenitare dell'età aumentano a nche i rischi, in particolare cardiovascolari. Il dott. Pavei si è dimostrato un ottimo professionista. Capace di ascoltare, mette a proprio agio. Mi sono trovato molto bene.


Si è verificato un errore, riprova

Risposte ai pazienti

ha risposto a 30 domande da parte di pazienti di MioDottore


  • Salve, ho 23 anni e sono affetta da Sindrome di Brugada diagnosticatomi lo scorso Marzo 2019 a seguito di un arresto cardiaco improvviso, per tale motivo mi è stato impiantato un defibrillatore. Ho scoperto da pochi giorni di essere circa alla 12esima settimana di gravidanza, dopo aver avvertito gonfiore di stomaco e un fastidioso tensore al seno. Ho avuto il ciclo regolare fino ad esso poiché ho assunto la pillola anticoncezionale yasmin fino al giorno in cui ho effettuato il test. Al momento mi trovo bloccata a Dubai, poiché prima del lockdown dovevo svolgere delle pratiche per lavoro. Sono in contatto con l’ambasciata per poter essere rimpatriata il prima possibile, ma a quanto pare non potrà essere in tempi relativamente brevi.
    Vorrei sapere quali possano essere le conseguenze dell’aver assunto la pillola per me è per il bimbo/a e sopratutto se la mia Sindrome possa in qualche modo influenzare la mia gravidanza.
    Sto andando nel panico più totale, vista la mia impossibilità di poter andare ad effettuare visite specialistiche al momento poiché potrei rischiare una sentenza penale e/o nel migliore dei casi l’espulsione dal paese viste le vigenti leggi locali riguardo lo stato di gravidanza al di fuori del matrimonio.
    Spero di trovare chiarimenti e consigli in una vostra risposta.
    Grazie mille.

    Carissima, comprendo la sua preoccupazione e il suo timore. Gli effetti della pillola anticoncezionale sono passati, la gravidanza ha ora instaurato una nuova condizione ormonale e non se ne deve preoccupare. La sua sindrome non influenza la gravidanza. Le consiglio di fare attenzione alla disidratazione e agli episodi febbrili, perché possono favorire le aritmie. Non dimentichi però che lei ha già l’arma più importante per difendersi: il defibrillatore impiantato. Le aritmie per fortuna sono rare ma nel caso il defibrillatore la proteggerà. Ovviamente quando potrà tornare sarà utile una visita di controllo. Le auguro una serena gravidanza. Un caro saluto.

    Dr. Andrea Pavei

  • Cari dottori, come è possibile avere un arresto cardiaco a soli 21 anni? Se ne leggono spesso di queste notizie e poco fa è mancato un calciatore di questa estate. Come è possibile una cosa del genere? Sono spaventata.

    Carissima, la sua è una domanda fondamentale. Purtroppo esistono delle malattie cardiache che causano un’alterazione dell’impulso elettrico, a quell’età in gran parte su base genetica. L’arresto cardiaco può sopraggiungere durante uno sforzo fisico intenso ed è per questo che è importante eseguire dei controlli prima di affrontare attività fisiche impegnative. In molti casi il dialogo tra paziente e medico e la lettura di un elettrocardiogramma da parte di un cardiologo possono rivelare dei segnali che consentono di eseguire poi esami più approfonditi e prevenire eventi tragici come questi.
    Un caro saluto

    Dr. Andrea Pavei

Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.it, specialmente domande e risposte, sono di carattere informativo e in nessun caso devono essere considerati un sostituto di una visita specialistica.

Esperienze

Su di me

Sono specialista in Cardiologia e Dottore di Ricerca in Scienze Cardiovascolari. Ho svolto i miei studi all'Università di Padova e mi sono formato in ...

Mostra tutta la descrizione

Patologie trattate

  • Dolore toracico
  • Ipertensione
  • Aritmia
Mostra tutte le patologie

Formazione

  • Università di Padova (Laurea in Medicina e Chirurgia, 1999)
  • Università di Padova (Specialità in Cardiologia, 2004)
  • Università di Padova (Dottorato di Ricerca in Scienze Cardiovascolari, 2009)
Visualizza altre informazioni

Specializzazioni

  • Cardiologia

Tirocini

  • Formazione in Cardiologia Interventistica presso la Clinique Pasteur di Tolosa (FR)

Certificati


Competenze linguistiche

Italiano, Inglese, Francese

Account dei social media


Ricerche correlate